21 maggio 2018

erbe aromatiche fiorite con ospiti

si quieres leerlo en Argentina icon

Vi ho mai detto che io considero la primavera un tripudio di colori e di profumi? Siiii lo so, mille volte, é vero?  E' che è proprio così; è una esplosione di sfumature, di fragranze, di gioia.
Nonostante questa primavera sia molto grigia e piovosa, in ogni angolo vi è uno sbocciare di fiori che rallegrano e colorano le giornate.
E non sono da meno le erbe aromatiche che piano piano, dopo le gelate invernali, ritornano alla vita.
Come l'erba cipollina ed i suoi fiori violetti, da cui prelevare i semi per future piantine.
Il rosmarino, il cui nome in latino è ros marinus "rugiada del mare", che cresce benissimo anche altrove, ed il cui profumo è inconfondibile.


E mi accorgo che non sono solo io a rimanere affascinata e ad apprezzare questi doni: vi sono delle coccinelle che non riescono ad allontanarsi dei fiori, che ancora sbocciano, dell'Elicriso


Anche i Bombi, della famiglia degli apidae, gli impollinatori più utili ed importanti della nostra catena ecologica, sono venuti a cercare il nettare dai fiori violacei della salvia. Pianta considerata, dagli antichi Greci e Romani, l'erba della salute per eccellenza.


E sempre gli antichi Greci, associarono la borragine all'idea della forza e dell'audacia.
Pianta che non appartiene alle aromatiche, però che è cresciuta spontaneamente nei dintorni e che, con i suoi fiori azzurri, attirano le api

Che dire infine del timo che spopola tra tutti, non bastano le coccinelle, le api ed i bombi, persino le farfalle vengono a sentire il profumo dei suoi fiori.


Potete dunque darmi torto se dico che la primavera è un tripudio di colori, di profumi e di vita???

2 commenti:

  1. Che bella carrellata di erbe aromatiche! Io le adoro per i loro profumi e colori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con te Emanuela, non solo sono utilissime in cucina ma lo sono ancora di più nei nostri giardini.
      Un abbraccio

      Elimina