20 marzo 2018

sagne e fagioli




Nelle giornate fredde d'inverno, e non solo, nelle cucine abruzzesi non manca mai questo piatto tradizionale che riscalda e nutre anche l'anima.
E' un sapore ed un aroma che arrivano da lontano, dai tempi andati; dove le nonne hanno tramandato ed insegnato, a tutte le generazioni, la sua preparazione.
Noi oggi, sagne e fagioli, l'abbiamo reso più leggero, direbbe mio marito "più dietetico", togliendo le cotiche di maiale che rendevano questo piatto molto ricco e nutriente. Anche perché ricordiamoci che allora il mangiare era poco e che ci serviva quell'energia per svolgere i lavori pesanti non solo in campagna ma anche in casa. Non avevano assolutamente bisogno di dover andare in palestra per smaltire le calorie ingerite... anzi, tutto il contrario!!!



Vi dico quali ingredienti ci servono per la preparazione "light":

farina 200 gr; acqua 100 ml; fagioli borlotti 250 gr; pomodoro a pezzetti 200 gr e passata di pomodoro 200 gr; carota 1; sedano 2 gambi; cipolla 2; olio d'oliva; sale.
Per la versione tradizionale bisognerà aggiungere 70 gr di cotiche di maiale oppure in alternativa pancetta o prosciutto crudo a tocchetti.


La sera precedente alla preparazione, mettiamo in ammollo i fagioli borlotti.
Il giorno dopo scoliamo i fagioli e li mettiamo in una pentola con altra acqua pulita un gambo di sedano, una cipolla e la carota. Facciamo cuocere, a fuoco basso, per circa 2 ore, la cottura dipende anche dalla qualità dei fagioli, controllate che siano diventati morbidi, ma non scotti! Aggiungete il sale solo a cottura ultimata, questo serve per non far indurire i fagioli.

Intanto prepariamo le sagne con 200 gr di farina, un pizzico di sale fino e circa 100 ml d'acqua fredda.
Lavoriamo l'impasto e lasciamo riposare per 30 minuti prima di stendere le sfoglie, che poi taglieremo dando la classica forma di "sagne"

Adesso ci occupiamo di preparare la salsa di pomodoro:
Tritiamo la cipolla ed il sedano (personalmente non vi aggiungo una carota, credo che dia un sapore troppo dolce, ma liberissime di farlo!), lasciamo soffriggere ed aggiungiamo il pomodoro. Facciamo cuocere per circa mezz'ora per poi aggiungere i fagioli con una buona parte della loro acqua di cottura lasciando cuocere ancora per altri 10 minuti.


Se volete provare la versione tradizionale dovrete far bollire le cotiche per circa 5 minuti. Le scolate e ancora tiepide le raschiate e le tagliate a pezzetti piccoli. Le aggiungete al soffritto di cipolla e sedano e proseguite come già detto.
In questo caso non è più indicato per i vegani!!!



Nel frattempo facciamo cuocere le sagne in abbondante acqua salata, le scoliamo conservando dell'acqua di cottura e le versiamo nel tegame con la salsa ed i fagioli. Mescoliamo per far amalgamare bene il tutto lasciando insaporire per pochi minuti ancora.
Il risultato della preparazione deve essere brodoso, se fosse necessario aggiungete qualche mestolo dell'acqua di cottura della pasta, servite ben caldo ( ma anche raffreddate sono squisite!!!)  e....

BUEN PROVECHO A TODOS!!!

Nessun commento:

Posta un commento