4 giugno 2018

il fascino del medioevo a spoltore

si quieres leerlo en Argentina icon
Non c'è mai stata una espressione più indovinata come quella che è stata attribuita a questa manifestazione dove "Il Fascino del Medioevo" si interseca con le fascinose e storiche vie di Spoltore.
A rullo di tamburi e squillo di trombe ha inizio la sfilata del corteggio storico  




guidato dai Cavalieri Templari, vestiti con i loro mantelli e tonache bianchi blasonati dalla croce rossa, e presieduti dai Gonfalonieri. Chi porta lo stendardo con il loro motto: "Non a noi, o Signore, non a noi, ma al tuo nome da' gloria" e chi sventola la bandiera, posta sulla cima di una lancia, a due bande.
Una banda nera, simbolo della ferocia dei Templari verso i loro nemici, ed una bianca che simboleggia l'amore per i loro amici:  " Leoni in guerra, agnelli in pace".


Il corteo segue con gli Sbandieratori che annunciano il passaggio dei Nobili accompagnati dalle gentili Signore e Donzelle, impeccabili nei loro sontuosi e pregiati vestiti ...  



ed in fine i popolani in festa; i musicanti che rallegrano e risuonano, con le loro melodie, il borgo; le danzatrici che affascinano con le loro movenze; i giullari e giocolieri che animano l'atmosfera ... 

Intanto gli artigiani proseguono con i loro mestieri: lavorando il tornio, filando la lana, chi tessendo e chi coniando le monete con il metallo fuso. 



Nell'accampamento degli armigeri e balestrieri vi è una fervente attività tra esercitazioni, combattimenti ed esposizione di strumenti di torture (dei cordialissimi e simpatici soldati danno spiegazioni e dimostrazioni che fanno divertire i bambini e non solo!!!),

mentre in piazza viene celebrata solennemente l'investitura di un novello Cavaliere che darà prova del suo coraggio e del suo valore combattendo con la spada.

In questa spettacolare manifestazione non poteva mancare assolutamente la Falconeria, che proprio nel medioevo si diffuse in suolo europeo. Splendidi rapaci che, volteggiando in cielo, tra un continuo intercambio di richiami e segnali, da parte di una esperta falconiera e di due valide aiutanti,  arrivavano a posarsi sulle loro braccia.... con dei momentifuori programma, in cui erano molto indecisi se dirigersi verso la loro ricompensa o se deviare e lanciarsi sulle rondini che volteggiavano tutto intorno... ardua scelta.


Fino al momento in cui tutti si rimane incantati ad osservare un falco che si libera in volo verso il tramonto, perdendo la cognizione che, tutto intorno a noi,  


vi è una festa che continua....!!!

Nessun commento:

Posta un commento