17 maggio 2018

spaghetti alla carbonara

la idéntica receta en Argentina icon 


Tra tanti classici della cucina italiana non poteva mancare, nella serie "ricette mai pubblicate", la CARBONARA, piatto povero della cucina romana.
Gli spaghetti alla carbonara hanno origine molto incerta. C'è chi ritiene che sia nata con i carbonai dell'Appennino, pietanza di cui si nutrivano e di cui prendevano tutte le calorie (energie) per svolgere il loro duro lavoro, essendo un piatto di facile esecuzione, con ingredienti semplici e di facile reperibilità e conservazione.
Chi invece ritiene che sia nata durante la seconda guerra mondiale, e che sia il risultato tra l'unione di un cuoco romano e gli ingredienti dei soldati americani (uova e bacon).

Gli ingredienti che ci servono sono:

spaghetti 320 gr; uova 3; guanciale o pancetta 120 gr; pecorino romano grattugiato 100 gr; olio d'oliva; pepe e sale.

Intanto che cuociamo in una pentola gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, sbattiamo le uova con un pizzico di sale fino, del pepe ed il pecorino fino ad ottenere un composto cremoso.
Una volta scolata la pasta (lasciate qualche cucchiaio di acqua di cottura) la rimettiamo nella pentola, a fuoco spento, e vi versiamo sopra le uova, rigiriamo facendo amalgamare bene; se fosse necessario aggiungete qualche cucchiaio dell'acqua di cottura.

Nel frattempo avremmo messo a rosolare in poco olio d'oliva il guanciale o la pancetta tagliati a cubetti fino a quando diventeranno trasparenti ... (attenzione a che non prendano colore rilasceranno un sapore troppo forte).
Versiamo il guanciale ancora ben caldo, con l'olio che ha rilasciato, sopra gli spaghetti, rigiriamo delicatamente ancora, serviamo con una spolverata di pepe e.....

                   BUEN PROVECHO!!!

Nessun commento:

Posta un commento